Sezione Alimenti

Home  >>  ATTIVITA’ SETTORIALI  >>  Sezione Alimenti

Responsabile: Dr. Pasquale Romagno – info@nic-al.it
La Concorrenza Pubblico/Privato – Segnalazione Antitrust creato da Ing. Bassini — Ultima modifica 31/03/2009 12:11
Fino a che punto sono ammissibili le attività di Enti Pubblici nel settore privato.
Laboratorio accreditato per l’autocontrollo alimentare creato da dr. Pasquale Romagno — Ultima modifica 23/06/2009 16:35
Per l’iscrizione all’elenco regionale accreditamento ORL = accreditamento SINAL
Proroga dell’accreditamento dei laboratori che effettuano la ricerca di Trichinella spp creato da dr. Pasquale Romagno — Ultima modifica 01/09/2009 12:25
Dopo alcune richieste degli stati membri, tra cui l’Italia, se pur con opposizione degli stati membri già conformi la Comunità Europera ha deciso per una proroga delle scadenza del REG 882/2004
MATERIALI DESTIANTI A VENIRE A CONTATTO CON GLI ALIMENTI creato da dr. Pasquale Romagno — Ultima modifica 22/03/2010 16:53
L’ALIMENTO SI VESTE DI MATERIALE – LA NORMATIVA EUROPEA E’ SEMPRE PIU’ ATTENTA AI MATERIALI DESTIANTI A VENIRE A CONTATTO CON GLI ALIMENTI, LE PROVE DI MIGRAZIONE COME GARANZIA DELLA CONFORMITA’ DELLA LORO DESTIANAZIONE
Reg 365/2010 modifica la Reg 2073/2005 creato da dr. Pasquale Romagno — Ultima modifica 03/05/2010 15:47
il 28 Aprile 2010 con il regolamento 365/2010 si sono apportate ulteriori modifiche al regolamento 2073/2005
Nuovo accordo Stato Regioni per Iscrizione Laboratori Autocontrollo creato da dr. Pasquale Romagno — Ultima modifica 25/08/2010 18:09
ACCORDO 8 luglio 2010, ai sensi dell’articolo 40, comma 3, della legge 7 luglio 2009 n. 88, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento relativo alle «Modalita’ operative di iscrizione, aggiornamento, cancellazione dagli elenchi regionali di laboratori e modalita’ per l’effettuazione di verifiche ispettive uniformi per la valutazione della conformita’ dei laboratori».
Conferenza Stato Regioni Laboratori Autocontrollo 2010 creato da dr. Pasquale Romagno — Ultima modifica 25/08/2010 18:11
Accredia istituisce i Dipartimenti Sicurezza Alimentare e di Prova creato da dr. Pasquale Romagno — Ultima modifica 17/11/2010 12:58
In riferimento alla formazione all’interno di Accredia di due dipartimenti uno denominato DIPARTIMENTO LABORATORI SICUREZZA ALIMENTARE e l’altro DIPARTIMENTO LABORATORI DI PROVA ed in base alle numerose richieste di chiarimento al fine di capire perché alcuni laboratori che operano nel settore alimentare non sono inseriti nel DIPARTIMENTO LABORATORI SICUREZZA ALIMENTARE mal nel DIPARTIMENTO LABORATORI DI PROVA, ALA ha intrapreso contatti diretti con Accredia al fine di chiedere spiegazioni e far chiarezza. Si ricorda che ad oggi i criteri per l’attribuzione ad un dipartimento o ad un altro sono i seguenti: COMPETENZE DEL DIPARTIMENTO LABORATORI SICUREZZA ALIMENTARE (DS) Laboratori pubblici operanti ai fini del controllo ufficiale per la sicurezza alimentare. Sono compresi i prodotti alimentari, le acque destinate al consumo umano, i mangimi, il benessere animale e la sanità animale; Laboratori privati che effettuano prove per garantire l’applicazione dei principi HACCP, il controllo delle acque ai fini della sicurezza alimentare e della salute e i controlli per individuare la presenza di Trichinella. COMPETENZE DEL DIPARTIMENTO LABORATORI DI PROVA (DL) Laboratori di prova pubblici o privati che operano in settori diversi dagli alimenti; Laboratori ufficiali che pur operando nell’ambito degli alimenti non si occupano della sicurezza degli alimenti (ad esempio: Agenzia delle dogane, ICRF/ MIPAAF, CCIAA); Laboratori privati che operano nel settore volontario degli alimenti (vini, olio, ecc) ma non ai fini della sicurezza degli alimenti; Laboratori privati che operano in più settori, prevalentemente non afferenti alla sicurezza degli alimenti (ad es. terreni, rifiuti, ma anche alimenti, mangimi) Quindi possiamo riassumere da tali definizioni e da ciò che Accredia intende che in presenza di ricerche analitiche o matrici presenti negli elenchi prove dei laboratori non relativi alla sicurezza alimentare tali laboratorio appartengono automaticamente al DL. Si evidenzia che: – ai fini del lavoro svolto presso le aziende alimentari o relativamente alle iscrizioni agli elenchi Regionali per le analisi in Autocontrollo per laboratori non annessi alle aziende di trasformazione tali appartenenze (DL o DS) non costituiscono discriminazione. – i laboratori non possono in alcun modo appartenere ad entrambi i Dipartimenti – la distinzione in dipartimenti ha come unica ragione un’organizzazione interna ad Accredia senza risvolti per l’esterno – non vi sono e non vi saranno differenziazioni di trattamento tra i laboratori del DS e del DL da parte di Accredia – si ricorda che “l’elemento discriminante” non è la preponderanza di lavoro svolto in un settore piuttosto che in un altro ma la composizione dell’elenco prove accreditate. Concludendo che per quanto sopra esposto Accredia ha chiarito che non potranno esserci “scambi” di appartenenza tra i due dipartimenti, sarà comunque cura di ALA verificare che non si presentino vantaggi o svantaggi “forzati” dai laboratori stessi e di mantenere aperto una comunicazione con Accredia al fine di aggiornarlo sull’eventuale evoluzione dei fatti. NOTA: è auspicabile che i laboratori stessi operino con chiarezza e trasparenza senza strumentalizzare l’esistenza dei due Dipartimenti.
TRICHINELLA NELLE CARNI, SEGNALAZIONE ANTITRUST creato da dr. Pasquale Romagno — Ultima modifica 05/12/2010 18:37
Nell’ambito della sua attività di segnalazione e consultiva l’Autorità Garante della Concorrenza e Mercato ha scritto al Ministero della Salute in merito alla ricerca di trichinella nelle carni. La nota fa seguito ad alcune denunce relative all’introduzione, per via amministrativa, di restrizioni nell’accesso al mercato della fornitura del servizio di analisi di laboratorio per la ricerca di trichine nelle carni da parte dei laboratori privati accreditati non annessi ai macelli.